top of page

Arrivano i cuccioli...!

Si avvicina il momento delle nascite per i nuclei famigliari di Canis lupus.

La femmina della coppia alfa, l'unica a riprodursi all'interno del branco, può scegliere di partorire sempre nella stessa tana oppure trovarne una nuova, se la precedente non si è rivelata abbastanza sicura e nascosta. La tana, che in genere si trova al centro del territorio, viene difesa sia dalla femmina alfa che dagli altri componenti del nucleo. I cuccioli appena nati pesano solo mezzo chilogrammo, sono ciechi e indifesi. Dopo i primi 15 giorni di vita circa, gli occhi iniziano ad aprirsi mostrando il colore azzurro che li caratterizza solo in questa fase; da adulti, infatti, avranno occhi giallo-ambra.

Lupo, lupi, cuccioli, tana
Cuccioli, ph. di Voyageurs Wolf Project

Per quasi due mesi i cuccioli saranno nutriti dal latte materno (le lupe hanno cinque paia di mammelle ed in genere sono sufficienti a nutrire tutti i piccoli in una volta sola), che sarà comunque implementato attraverso il cibo rigurgitato per loro dagli altri componenti del branco; i cuccioli presentano già la dentizione da latte ma, solo dopo lo svezzamento, gli adulti inizieranno a somministrare loro avanzi di prede. In questa fase la madre non li lascia praticamente mai da soli poiché i lupacchiotti sono completamente indifesi e, non protetti, potrebbero essere attaccati da orsi, serpenti, gatti selvatici e rapaci.

A dieci settimane dalla nascita i piccoli, controllati a vista dai genitori, iniziano ad uscire dalla tana e ad esplorare le immediate vicinanze. In estate trascorrono il loro tempo oziando e giocando, rincorrendosi e lottando, apprendendo sia i ranghi sociali che i primi rudimenti delle tecniche di caccia; le prove di forza, infatti, si riveleranno utili anche per porre le basi della futura gerarchia.

lupo, lupi, tana, cuccioli, lupacchiotti
Interno della tana in Otto un lupo per salvare il branco, illustrazione di Valentina Rech

Cosa c'è di più bello che raccontare questo magico periodo attraverso una favola?

"Otto un lupo per salvare il branco" inizia narrando la nascita di una nuova cucciolata di lupacchiotti e continua illustrando le dinamiche che si instaurano fra loro, con gli altri membri del branco e con i rappresentanti della comunità animale. Vengono affrontati anche i temi del bracconaggio e degli incendi boschivi, mentre nella parte finale si narra perché non esiste il lupo cattivo e perché, al contrario, dovremmo difendere i lupi per salvaguardare l’equilibrio ecologico.


Video di Valentina Rech, illustratrice della favola di Otto


Se ami i lupi e la natura, se vuoi scoprire la storia di Otto acquista il libro

Otto

un lupo per salvare il branco


(solo per i lettori di questo blog)


Inserisci in fase di acquisto

il codice

SCONTOLUPI21

e lo paghi solo 12,50

(invece di 16,90 €)



Inserisci in fase di acquisto il codice

SCONTOLUPI21

e lo paghi solo 12,50

(invece di 16,90 €)


Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page