La natura è una sola e non ricaricabile! Oggi 3 marzo è il WORLD WILDLIFE DAY


In televisione, sui giornali e sui portali Web non si fa altro che parlare di Coronavirus, ma oggi si celebra qualcosa di veramente importante e che purtroppo richiama, anche in modo eclatante, il disastro ecologico cui pare destinato il nostro Pianeta.

Oggi, infatti è il WORLD WILDLIFE DAY ovvero la Giornata Mondiale della biodiversità, ovvero quel patrimonio faunistico e botanico che ci circonda, fatto di endemismi, di adattamenti meravigliosi, di animali e piante che riescono a rispondere ai climi più estremi. Una biodiversità che fatica, anzi soccombe di fronte al vertiginoso cambiamento climatico ed ancor più cade di fronte al terzo commercio criminale più importante e diffuso del mondo: il traffico illegale di fauna selvatica, secondo solo a quello di droga e armi.


Il Rinoceronte è una delle specie a rischio estinzione a causa del traffico illegale di animali


In questi ultimi 10 mesi, ho lavorato in modo pazzesco, intenso, insieme a Raffaella Maniero per uno studio, un’indagine giornalistica e scientifica.

Abbiamo studiato centinaia di articoli e dossier da tutto il mondo per migliaia di pagine, abbiamo consultato esperti in ogni angolo del Pianeta, li abbiamo intervistati …per mettere insieme un patrimonio di informazioni, notizie che ci permetteranno di pubblicare un libro inedito e davvero speciale, che vi parlerà di un tema nuovo, mai trattato in altri libri.


Il Traffico di uccelli è in ascesa vale miliardi di dollari e non si riesce a frenare, bottiglie di plastica usate per il trasporto di pappagalli.


E’ una sorpresa editoriale, che vi sveleremo fra pochi giorni, quando avremo la copertina pronta e della quale sono molto orgoglioso.

Nel frattempo voglio snocciolarvi qualche dato perché temo che siano proprio i numeri a rendere impietoso il nostro distacco emotivo da un Pianeta, che è stato capace in milioni di anni di creare una biodiversità meravigliosa.


Tuttavia, le attività umane sono ormai insostenibili e lo sfruttamento eccessivo delle specie e delle risorse naturali che compongono gli habitat e gli ecosistemi di tutta la fauna selvatica stanno mettendo in pericolo la biodiversità del mondo. 

Si stima che oltre un quarto di tutte le specie siano attualmente a rischio di estinzione nei prossimi anni.

Pensate che nel mondo sono vendute a prezzi assurdi zanne di elefante e corni di rinoceronti e visto che ormai sono quasi estinti, si è passati al massacro degli ippopotami, perché vi chiederete?

Non avete notato le grandi zanne di questi mammiferi?

Ecco spiegato l’arcano, si cerca l’avorio in con animale e questi denti sono esportati da Tanzania e Uganda in quantità pazzesche.

Lo Zambia, nel 2018, attraverso una legge speciale ha aperto la caccia a 2.000 ippopotami in 5 anni, che sono stati "venduti" a cacciatori danarosi che senza scrupoli hanno eliminato questi meravigliosi animali. La pseudo motivazione scientifica del Governo dello Zambia? L'acqua del fiume Luangwa aveva raggiunto per via della siccità livelli troppo bassi e si potevano diffonderei batteri dell'Antrace!

Ovviamente un'ipotesi non suffragata da prove scientifiche ma alimentata dal desiderio di incassare denaro attraverso la vendita delle licenze speciali di caccia. Un provvedimento esemplare delle politiche di conservazione della natura dell'Africa.


Una delle icone animali della fauna africana, anche gli ippopotami rischiano l'estinzione!


Un traffico illegale quello degli animali, in forte e costante crescita, grazie ad una globalizzazione che sta semplificando anche i contatti tra le varie organizzazioni criminali.

Ma nonostante i divieti sono venduti vivi o morti animali di ogni tipo, rettili, insetti, anfibi, uccelli e mammiferi.

Il Bradipo viene sradicato con la forza ed è divenuto un animale da compagnia, suo malgrado. Molto ricercato!

Il Pangolino apprezzato per le carni e le scaglie e sono ormai sempre più vicini all’estinzione.


Il Pangolino animale strano quanto meraviglioso rischia di estinguersi per via delle sue scaglie dalle proprietà particolarmente dal mercato cinese.


La medicina popolare della Cina, impiega queste scaglie, composta da cheratina come le nostre unghie o le penne, come metodo terapeutico contro eczemi, reumatismi e persino per stimolare... beh insomma una specie di viagra naturale! Assurda poi la convinzione che la scaglia del Pangolino possa guarire il cancro, ma è chiaro che con così tante proprietà il suo destino sia quasi segnato.


Le tigri, nonostante, gli sforzi immensi del WWF e di altre organizzazioni sono il simbolo di una caccia di frodo che non ha mai smesso di esistere! Ormai alcune sottospecie sono ad un passo dall’estinzione, come del resto è già successo con queste specie che sono scomparse dal Pianeta: la tigre del Caspio, la tigre di Giava e la tigre di Bali

La Giornata mondiale della fauna selvatica 2020, celebra l’importanza, la priorità assoluta che dovrebbero assumere piante e animali selvatici nelle loro varie forme e nicchie ecologiche.


Le tigri nonostante progetti internazionali di tutela è sempre minacciata da bracconieri senza scrupoli.


Non dobbiamo pensare che solo la Cina e qualche nazione dalle usanze stravaganti sia responsabile di questo scempio, perché anche noi Occidentali ci macchiamo ogni anno di atti di bracconaggio e traffici criminali senza limiti.

Dopo aver scritto un libro sul dramma della plastica nel mare e uno sulla scioglimento dell’Artico, penso fosse arrivato il momento di fare una pubblicazione speciale. Non pubblico un libro da un anno e ho avuto il tempo per realizzare, insieme Raffaella un’opera particolare, un saggio ricchissimo di informazioni, curiosità e motivazioni per cambiare l’inerzia. Almeno ci proviamo!


Marco Mastrorilli e Raffaella Maniero presto in uscita il loro nuovo libro che tratterà un tema prioritario sulla conservazione della biodiversità


Questo libro, spero potrà cambiare la visione di alcune persone, nel frattempo, oggi, vi invito a pensare che ognuno di noi può cambiare questa situazione.

Come?

Attraverso gli acquisti per prima cosa!

Non comprando animali esotici di nessun tipo o parti di essi.

Le nostre azioni dirette durante le vacanze posso essere altrettanto importanti, non mettendo quindi dei like o condividendo foto o video dove gli animali subiscono abusi e violenze, non alimentando in alcun modo il depauperamento della fauna e della flora selvatica.


Non si deve pensare al maltrattamento in riferimento solo ai comportamenti violenti ma, l’abuso di un animale è insito anche in una costrizione ad un comportamento che non gli è proprio.


Noi possiamo e dobbiamo cambiare questa inerzia, è un grande peccato che questa giornata passi inosservata, perché ricordiamo che il Covid-19 è un virus partito da un mercatino di animali selvatici in Cina, come ce ne sono migliaia in tutto il sud-est asiatico.


Non soffochiamo questa notizia e non ricordiamoci di questo problema solo oggi, perché fra dieci anni, se andiamo avanti così, delle tigri ci resteranno solo le foto.


E non saranno le uniche ad estinguersi.


La natura è una sola e non è ricaricabile!
0 visualizzazioni
  • https://www.facebook.com/noctuabook/
  • LinkedIn - Black Circle

©2019 by Noctua book

Via Tazio Nuvolari 44/A 43122Parma P.Iva IT01605450335