Lupi confidenti, lupi problematici, lupi urbani

Aggiornamento: 19 feb

Qualche giorno fa ho seguito un webinar organizzato dalla Piattaforma Locale Grandi Carnivori sui lupi che vivono in ambienti antropizzati e quando possano essere considerati confidenti e/o problematici.

La differenza tra un lupo di passaggio o che frequenta un’area periurbana, suburbana o urbana e un lupo confidente non è affatto sottile, anzi può portare a gravi conseguenze per l’animale. Quando pensiamo al lupo lo vediamo correre libero in un bosco di montagna, ma questa immagine “idilliaca” non rappresenta affatto la realtà odierna di molti individui.

Lupi che vivono in ambienti urbanizzati, lupi confidenti.

La persecuzione perpetrata da parte dell’uomo e le uccisioni, che nel secolo scorso hanno spinto la specie sull’orlo del rischio dell’estinzione, hanno fatto sì che i pochi esemplari rimasti finissero per essere confinati nelle cosiddette terre inospitali ovvero ostili all’uomo (come la montagna, abbandonata in favore delle grandi e medie città di pianura) e quindi più tranquille e riparate per il lupo.

La recente espansione della popolazione di Canis lupus e la dispersione degli individui alla ricerca di nuovi territori, dove potersi stabilire, hanno dapprima causato la ricolonizzazione delle aree a bassa densità abitativa fino a raggiungere le zone planiziali, in particolare la Pianura Padana, una regione dove vive circa un quarto della popolazione italiana con una densità demografica doppia rispetto alla media nazionale.

Il lupo è un animale talmente plastico e dalla grande capacità di adattamento da poter modellare abitudini e dieta in base a ciò che un ambiente consente e fornisce.

Non dobbiamo inoltre dimenticare che precedentemente anche le sue prede elettive, cinghiale e capriolo, si erano espanse e avvicinate a paesi e città.

ph. scigelova/Shutterstock.com

Il lupo sceglie di frequentare un territorio se questo essenzialmente gli fornisce risorse alimentari. Pensate quindi alle periferie dei nostri centri urbani: manca il cibo? Assolutamente no: rifiuti fra i quali rovistare, nutrimento incustodito per animali domestici, presenza di animali selvatici come cinghiali e nutrie.

Facile intuire allora che la presenza del lupo non rappresenti una sorpresa!

Tuttavia, bisogna chiarire, e con gran forza, che un lupo urbanizzato non è un lupo confidente! Un lupo confidente, che possa trasformarsi in un individuo problematico, è un lupo che si avvicina ripetutamente e deliberatamente alle persone, con una distanza inferiore ai 30 m, non ha paura dell’uomo perché ha subito un condizionamento positivo, in genere provocato dal fornirgli direttamente e reiteratamente cibo, portandolo tramite tale rinforzo positivo all'abituazione.


ph. RamonCarretero/Shutterstock.com

Il lupo è un animale molto intelligente, in grado di apprendere e modificare i suoi comportamenti. L'abituazione porta proprio a questo, a mutare le sue abitudini e azioni e a trasformarlo talvolta in un pericolo per gli esseri umani.

È molto importante quindi che l’uomo modifichi le sue abitudini errate (corretto smaltimento dei rifiuti, delle carcasse e delle placente da parte degli allevatori, controllo delle colonie feline, ecc.) in modo da non attirare ulteriormente fauna selvatica con il rischio di generare lupi problematici. Questo non solo per l’incolumità delle persone ma perché, se si ama il lupo, non bisogna procurargli cibo facile ma piuttosto evitare di comprometterne ulteriormente la già tanto fragile reputazione!


#lupi

#grandipredatori

#lupo

#wilderness

#wildlife

#monitoraggionazionalelupo

#lupiconfidenti


Se vuoi conoscere altre curiosità sul lupo acquista il libro

I SEGRETI DEI LUPI

scoprirli per amarli

di Alice Cipriani


Inserisci in fase di acquisto

il codice

SCONTOLUPI19

e lo paghi solo 9,00

(invece di 13,00 €)


Se l'hai già acquistato lascia una recensione a questo link


Inserisci in fase di acquisto il codice

SCONTOLUPI19

e lo paghi solo 9,00

(invece di 13,00 €)

799 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti